Acronis Access Connect

Integrazione senza ostacoli tra Mac e Windows.

Risolve i problemi di danneggiamento dei file, rallentamento delle ricerche, disconnessione da condivisioni di file e altre incompatibilità durante l'accesso a file server, server di stampa e dispositivi NAS Windows da un computer Mac.

Novità! La versione 10 include l'accesso facilitato ai file da dispositivi mobili.

Le sfide degli ambienti misti Mac-Windows

Se la tua organizzazione è inclusa in quell'80% di aziende con utenti Mac che devono accedere a file e documenti in un ambiente misto Mac Windows, le problematiche di comunicazione tra i due sistemi ti sono certamente già note. Quando gli utenti Mac accedono a file e a server di stampa Windows, riscontrano in genere riduzione delle prestazioni, problemi di integrità dei dati, lentezza nelle ricerche. Le conseguenze sulla produttività aziendale sono numerose:
  • Ricerca estremamente lenta, limitata ai nomi di file, nelle condivisioni di file
  • Utenti Mac in difficoltà a causa di file danneggiati, autorizzazioni, incompatibilità tra applicazioni, file scomparsi, file bloccati, problemi con la denominazione dei file e disconnessione imprevista di sessioni.
  • Utenti Mac che riscontrano problematiche con l'accesso alle stesse risorse file e di stampa degli utenti di PC
  • Problemi di affidabilità nel montarlo e nell'accesso alle condivisioni dalla server e dispositivi NAS interni all'azienda
  • Ricorso frequente all'help desk per i problemi indicati

Cos'è Acronis Access Connect (già noto come ExtremeZ-IP)?

Acronis Access Connect (già noto come ExtremeZ-IP) è la soluzione più avanzata di condivisione delle risorse file e di stampa per l'integrazione dei sistemi Mac in azienda: elimina definitivamente i bug del protocollo SMB e i problemi di prestazioni e compatibilità. Grazie a oltre 15 anni di progettazione, Acronis Access Connect è l'unica soluzione che offre agli utenti Mac l'esperienza d'uso che si aspettano, garantendo al contempo la compatibilità con l'infrastruttura Windows richiesta dai reparti IT.
Sostanzialmente, Acronis Access Connect è un servizio di condivisioni dei file basato su AFP (Apple File Protocol) che viene eseguito sui server Windows. Consente al computer Mac alle condivisioni e ai dispositivi NAS tramite AFP invece tramite protocollo SMB (Server Messaging Block.

Quali sono le novità di Acronis Access Connect 10?

Le funzionalità di Acronis Access Connect vanno oltre il Mac per fornire accesso ai file rapido e senza ostacoli da dispositivi mobili, inclusi telefoni e tablet iOS, Android e Windows. I client mobili di Access consentono l'esplorazione completa dei file, la ricerca totale nel contenuto, l'anteprima e la modifica dei file e la sincronizzazione automatica per operare offline.

I principali vantaggi

Acronis Access Connect offre tre importanti vantaggi agli utenti Mac che operano in un ambiente Windows:
  • La soluzione supporta il protocollo AFP (Apple Filing Protocol), risolvendo i problemi connessi al protocollo SMB (Server Messaging Block)
  • Le funzioni di ricerca quasi istantanea Spotlight migliorano la produttività
  • Consente l'integrazione tra Mac e Windows

Soluzione AFP ai problemi SMB

Mac OS X supporta da sempre due protocolli di rete:

  • AFP (Apple Filing Protocol) è il protocollo di condivisione di file Apple nativo per Mac.
  • SMB (Server Messaging Block) è il protocollo di condivisione di file Windows e viene normalmente utilizzato dalle risorse di archiviazione NAS.

Ad ogni aggiornamento di OS X, la compatibilità con SMB è aumentata, ma nonostante il supporto per il protocollo SMB3 introdotto in OS X 10.10 Yosemite, gli utenti di Mac riscontrano ancora alcuni problemi, soprattutto con applicazioni importanti quali Microsoft Office e Adobe Creative Suite.

Acronis Access Connect consente di superare i problemi comuni e quelli critici riscontrati con il protocollo SMB, grazie al supporto migliorato per AFP, che evita:

  • Lunghi ritardi nel montaggio di condivisioni, esplorazione di cartelle e apertura di file
  • Rallentamenti nella ricerca di file e assenza di funzionalità di ricerca nel contenuto
  • Danneggiamento di file
  • Scomparsa di file
  • Interruzione imprevista di applicazioni
  • Problemi di autorizzazioni
  • Mancato funzionamento dei menu di scelta rapida di Windows
  • Disconnessione di sessioni
  • Blocco di file e problemi di denominazione dei file

I responsabili IT di migliaia di aziende hanno rilevato che la connessione alle condivisioni di file effettuata con il protocollo nativo AFP consente agli utenti Mac di evitare i problemi SMB, con un conseguente miglioramento della produttività e diminuzione delle chiamate all'help desk. Ciò comporta quindi una riduzione dei costi e una maggiore redditività.

Poichè Acronis Access Connect è una soluzione sul lato server, supporta automaticamente ogni tipo di Mac, indipendentemente dalla versione di OS X eseguita.

I vantaggi di Acronis Access Connect rispetto a SMB2 e SMB3

Compatibilità tra piattaforme

Acronis Access Connect supporta tutte le versioni di Mac OS

SMB2/SMB3 funziona solo su Mac OS X 10.9 o versioni successive

Compatibilità tra applicazioni

Le principali applicazioni Mac adottano il protocollo AFP

Le applicazioni Mac possono risultare inaffidabili quando operano su una connessione SMB da Mac a file server

Supporto di funzionalità Mac

AFP è richiesto per le funzioni Time Machine e la ricerca Spotlight

Ulteriori funzionalità

Widget del dashboard, copia Shadow del volume ShadowConnect, server di stampa, criteri di denominazione dei file, ecc.

Ricerca rapida Spotlight

Gli utenti Mac che si connettono a una condivisione file Windows o NAS tramite il protocollo SMB possono perdere le funzionalità rapide di ricerca nei contenuti e nel nome dei garantite da Spotlight, tanto nella ricerca locale che in quella nei server OS X. Acronis Access Connect risolve il problema collegando le ricerche Spotlight a un indice sul lato server. Per i file sui server Windows, la connessione con il servizio di ricerca nativo di Windows è automatica. Poichè tale servizio non può indicizzare le condivisioni NAS, Acronis Access Connect include ora la nuova opzione di indicizzazione Acronis Content Indexing, che consente di indicizzare nomi di file, contenuto o entrambi su qualsiasi condivisione file, inclusi i dispositivi NAS supportati, accelerando in maniera netta le ricerche.

I Mac connessi alle condivisioni file tramite AFP possono perciò eseguire ricerche nei nomi di file o nel contenuto anche in raccolte di file di grandi dimensioni.

Novità! Grazie al nuovo supporto per dispositivi mobili, gli utenti di Acronis Access Connect 10 possono effettuare ricerche nelle condivisioni di file Windows anche dai propri telefoni o tablet.

Integrazione tra Mac e Windows

Acronis Access Connect è stato appositamente progettato per integrare i computer Mac in ambienti Windows di qualsiasi dimensione, dai server dei gruppi di lavoro a VM e NAS in cluster.

Completamente integrato con le autenticazioni Active Directory e NTFS, gli utenti Mac possono accedere con le proprie credenziali standard e ottenere le previste autorizzazioni di accesso ai propri file.

Grazie alla funzione Network Reshare (richiede una licenza di abbonamento enterprise), gli utenti Mac posono utilizzare il protocollo AFP per accedere ai file su altri server Windows o dispositivi NAS tramite un unico server.

Acronis Access Connect in ascendente con mingo che chiave dell'infrastruttura Windows necessari ai reparti IT, incluso: Kerberos/Single Sign On - DFS/Network Reshare - Home directory - Clustering - Quote - Criteri per nomi di file - Accesso avanzato

Supporta inoltre le caratteristiche e l'esperienza d'uso tipiche degli utenti Mac:

  • Ricerca rapida Spotlight
  • Backup Time Machine
  • Autorizzazioni Unix/ACL
  • Supporto per code di stampa
  • Modifica della password di dominio (tramite finestra della connessione AFP)

Requisiti

Armonia in azienda: Un'unica rete sicura per Mac e PC Uno sguardo più da vicino a Acronis ExtremeZ-IP, la soluzione di maggiore affidabilità per la compatibilità completa tra desktop Mac e server Windows. Di seguito sono indicati i requisiti minimi di sistema. Tenere presente che i requisiti consigliati per altre particolari implementazioni o applicazioni possono variare. Consultare il team di Acronis ExtremeZ-IP per eventuali dubbi o richieste di assistenza.

Requisiti Server

  • Sistema operativo: Windows Server. Sono consigliati 2012 R2 o 2008 R2. Vedere Requisiti di sistemaper ulteriori informazioni.
  • Processore: Consigliato dual o quad core.
  • RAM: Minimo 1 GB; consigliati 4 GB
  • I volumi di Acronis ExtremeZ-IP devono essere posizionati su unità con formattazione NTFS

Requisiti per Mac

  • Supporta o versioni successive, incluso 10.9 Mavericks e 10.10 Yosemite
  • Non è richiesta l'istallazione di alcun software Mac.
  • Widget per dashboard opzionale